Il blog di

Marcello Saponaro

Io voto Frigeni. Ecco perchè.

Ai lombardi che seguono questo blog chiedo, ovviamente, di votare Umberto Ambrosoli alle prossime elezioni regionali della Lombardia.

Non ci sarebbe neppure da spiegare i motivi. Formigoni è sufficiente. E poi il Trota, Giammario, Galli, Nicoli Cristiani, Boni, tanti altri. Ambrosoli è un’altra cosa, la sua storia l’ha forgiato e garantisce sul piano etico per lui. Politicamente è un giovane che crede nel merito e nell’iniziativa privata (profit e non profit).  Proprio perchè crede nel ruolo di un “pubblico” rigenerato che sa stare al suo posto, governa per non lasciarsi nessuno alle spalle ma principalmente regola e indirizza.

Scegliere bene i consiglieri regionali è altrettanto importante. E per le regionali possiamo esprimere una preferenza.

Ai bergamaschi che seguono questo blog consiglio di votare Alessandro Frigeni, candidato del PD per il Consiglio Regionale.
Qui il link alla sua pagina  e qui il sito elettorale.

Consiglio di votare Alessandro per tre motivi:

1)  Perchè ha deciso di ascoltare e non solo di raccontare in molti incontri e riunioni tematiche, territoriali, di approfondimento dei problemi e delle soluzioni. Il 2.0 l’ha portato, così, anche fuori dal Web. La comunicazione, quando vuole invogliare alla partecipazione, viaggia in due direzioni. E lui l’ha capito;

2) Perchè ha deciso di spendersi su molti temi a me cari: la salute, l’ambiente, la tutela del suolo e del territorio. E poi la trasparenza, il merito, la lotta ai clientelismi e agli sprechi lombardi;

3) Perchè ha avuto coraggio. Alessandro è vice segretario provinciale del PD bergamasco. Aveva la strada “segnata” in quella che è la logica del PD che con Matteo Renzi abbiamo iniziato a cambiare. Alessandro sa bene che prima o poi, probabilmente tra soli cinque anni, al termine della “filiera di partito” avrebbe fatto il consigliere regionale o l’assessore provinciale (perchè senza Renzi, vedrete, mica le cancellano le province) o qualcosa d’altro di importante. Invece ha deciso di fare un percorso autonomo, sostenere Matteo Renzi e candidarsi (Adesso!) per il Consiglio Regionale. Il coraggio va premiato. Altrimenti continuiamo a incentivare le peggiori carriere politiche, quelle all’insegna della prudenza.

Questa volta premiamo il coraggio e votiamo Umberto Ambrosoli presidente e Alessandro Frigeni consigliere regionale.

Marcello

 

Leave a reply